Pubblicato in: Maternità

DERMATITE: Come e cosa ho utilizzato per curare la mia Adele

30-60-90day plan

Ciao a tutte,
oggi voglio parlarvi della Dermatite Atopica e di come ho affrontato questo problema con la mia Adele.
Premetto che ho seguito le indicazioni della mia pediatra e che se riscontrate la dermatite nei vostri bimbi, dovete rivolgervi al medico curante.
Adele quando è nata aveva una pelle morbidissima e ovviamente molto delicata. Ho scelto con cura i prodotti per l’igiene quotidiana e la crema da applicare ogni giorno.
Nonostante le mie attenzioni, dopo circa 1 mese e mezzo si è scatenata una vistosa dermatite Atopica. La prima cosa che ho pensato è stata : ecco!! ho mangiato qualcosa che le ha scatenato lo sfogo!!

Affranta e amareggiata, ho contattato la pediatra, la quale mi ha dato appuntamento per valutare le condizioni della pelle e prescriverci la cura più idonea.
Ovviamente non era assolutamente colpa mia, visto che allattando ho evitato fin dall’inizio i cibi irritanti, ma si trattava di un semplicemente fenomeno passeggero, che doveva essere curato con qualche crema specifica.
Adele presentava la pelle arrossata e molto secca a macchie rotondeggianti nel mento, petto, polpacci, nelle pieghe tra caviglia e piede e zona inguinale.

th (1)

Ma cos’è la Dermatite Atopica? E’ l’infiammazione della pelle dovuta a una combinazione tra una predisposizione ereditaria e alcune cause esterne come il clima freddo, indumenti sintetici, cibi irritanti ecc.
La cura va dalla semplice applicazione di creme idratanti, che aumentano la capacità barriera della pelle, a pomate, con o senza cortisone, ad azione antinfiammatoria.
La mia pediatra ci ha prescritto:  Crema Proxera della Bionike, Olio Vea ,  Crema cortisonica , sapone oleoso Eubos e olio di mandorle.
Inoltre mi disse di prestare attenzione agli indumenti che utilizzavo e di scegliere solo capi in cotone.

Prima di tutto il bagnetto dove essere effettuato con la temperatura dell’acqua non superiore ai 33° C, in quanto l’acqua troppo calda favorisce la desquamazione della pelle. Una volta riempita la vaschetta con l’acqua, aggiungo un cucchiaio di sapone oloeoso Eubos e due cucchiai di olio di mandorle. La cosa importante e’ non risciacquare.
Una volta terminato il bagnetto, avvolgo la bambina in una muffola di cotone e non le classiche salviette in spugna, questo per evitare di arrossare la pelle.  MI spiegò, inoltre che per asciugare la pelle dei neonati non è necessario strofinare il pannetto ma tamponare la pelle.
Prima di eseguire il bagnetto con questi due prodotti oleosi ero convinta di trovarmi la bambina unta, invece con  mia grande sorpresa la pelle di mia figlia risultò morbida e setosa.

Passiamo alle creme !!Durante la fase acuta applico localmente nelle zone più arrossate la crema cortisonica , che togliendo l’infiammazione, elimina subito il prurito.
Una volta assorbita del tutto applico un bello strato di Proxera della Bionike. Questa crema presenta una texture leggerissima, si assorbe facilmente ed è senza nickel e glutine.
Nella zona inguinale invece, inizialmente mettevo la classica crema cambio, poi però la situazione peggiorò e Adele presentava delle piccole piaghe,  così le misi l’olio Vea. Nel giro di qualche giorno la situazione migliorò e dopo 10 giorni la pelle tornò come prima.
Per mantenere la pelle in perfette condizioni, nella quotidianità, continuo ad usare il sapone oleoso e l’olio di mandorle per il bagnetto e successivamente applico la crema Proxera.  Questi prodotti sono diventati il nostro mai più senza!!!
Sono rimasta molto soddisfatta di queste creme, certo avrei voluto evitare di dover applicare la crema cortisonica ma in fase acuta è inevitabile.
La crema Proxera della Bionike oltre ad essere ottima per questi piccoli problemi cutanei, la utilizzo su di me dopo aver eseguito la depilazione oppure semplicemente se ho la pelle molto secca a causa del cambio di stagione.
Per quanto riguarda l’olio vea , devo dire che è a dir poco spettacolare. Ottimo durante l’allattamento, sopratutto nelle prime settimane dove il seno è particolarmente provato, ma anche per labbra screpolate e ragadi. Con Adele lo utilizzo anche quando ha il sederino rosso a causa del pannolino.
Il prezzo di questi prodotti non è basso, però ne vale veramente la pena!!!

. LovelyMum .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...