Pubblicato in: Maternità

Svezzamento

save the date (1)

Il 10 Marzo il negozio Toys Center Bimbostore di Mantova ha organizzato e messo a disposizione uno spazio dedicato  per l’ incontro insieme alla Dottoressa Silvia Lamburghini biologa nutrizionista, dove ha parlato di svezzamento.

Ogni giorno sento diversi pareri sullo svezzamento, nuovi approcci, vecchi metodi, ma quale sarà il migliore? Personalmente credo che non ne esista uno perfetto, in quanto ogni bambino è diverso, ha reazioni e tempistiche differenti.  Ho partecipato volentieri all’incontro in quanto mi piace ascoltare diverse opinioni, dalla pediatra al nutrizionista e perché no anche qualche buon vecchio metodo della nonna.

La dottoressa ci spiega che:  lo svezzamento è il passaggio graduale da un nutrimento esclusivo con latte, materno o in formula, ad un’alimentazione complementare, in cui si introduce una vasta gamma di alimenti con differente gusto e composizione.

Molte mamme si chiedono quando e come iniziare lo svezzamento. La dottoressa ci spiegò che secondo le linee guida dell’ OMS ( Organizzazione Mondiale della Sanità) lo svezzamento dovrebbe iniziare dopo il 6° mese, in quanto il latte materno o quello in formula assicura un apporto nutrizionale ottimale, e quindi il giusto accrescimento.

Solitamente si inizia a proporre la frutta a merenda , ma il primo pasto che viene sostituito è quello del pranzo e poi successivamente quello della sera.

Quali sono i primi ingredienti da utilizzare?

La prima pappa del pranzo si prepara con 4 ingrredienti principali : brodo vegetale preparato con carota, patata e successivamente zucchina ( le verdure cotte vengono introdotte in un secondo momento), farine di cereali ( inizialmente prive di glutine) , un cucchiaino di olio extra vergine e un liofilizzato/ omogeneizzato di carne bianca.

Ci spiegò che una regola molto importante da rispettare è quella di non aggiungere sale o zucchero ai piatti e alcuni alimenti , come frutti rossi, pomodoro, albume d’uovo, miele e latte vaccino, possono essere integrati solo dopo i 12 mesi del bambino.

In ogni caso è sempre opportuno tenere presente le indicazioni del pediatra riguardo all’introduzione degli alimenti durante lo svezzamento, cosi’ da procedere gradualmente,  proponendo più volte la stessa pappa, così che il bambino possa abituarsi, riconoscere il cibo e accettarlo.

Ritengo che sia importante per tutte le mamme seguire corsi di questo tipo, dove si ha la possibilità di capire bene i vari passaggi ed eventualmente chiarire gli eventuali dubbi.

Il bimbo Store ha avuto una bellissima idea nell’organizzare questi eventi, a novembre , quando ancora ero in gravidanza, frequentai quello sull’allattamento e rimasi molto entusiasta. Buona organizzazione degli spazi e lo staff molto disponibile.

A fine incontro ad ogni mamma è sto regalato un cofanetto con il giornalino delle promozioni del momento,  un prodotto per il bagnetto e un porta pigiamino.

In collaborazione con :

aa

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...